Non si ha conoscenza dei suoi dati anagrafici. Operva in Firenze tra il 1863 ed il 1877 , prendedo a riferimento i dati trovati nell'archivio AFT.

La sua biografia è riportata come esempio  di come nascesse l' attività di fotografo , partendo spesso da tutt'altra attività: uomini di legge, posidenti, orologiai, chimici o meglio farmacisti anche barbieri. varie sono le testimonianze , riportate da Italo Zannier nel suo testo " Storia della Fotografia italiana".

Lo studio era chiamato «La Flora» e sito in  via Panzani 1a Firenze.

Interessante è riportare una parte della testimonianza della sua doppia attività come riportato da AFT proveniente dal " Tribunale Civile e Correzionale di Firenze facente funzioni di Tribunale di Commercio, Trascrizioni di atti di società, 4 (496-547) 1871-1872, n. 527"

......è stata costituita una società commerciale in Firenze fra il sig. Giovacchino Baccigalupo da una ed il sig. Nello Montelatici dall'altra parte, tutti domiciliati in Firenze; il primo come socio d'industria avente per oggetto l'esercizio di uno stabilimento fotografico e la fabbrica di specchi con nuovo sistema e di lavori in galvano-plastico sotto la ragione sociale Nello Montelatici e C°. La sede della società è fissata in via Panzani n. 1 ultimo piano....

Specchie fotografia, atelier all'ultimo piano: il classico studio fotografico.

La foto è una CDV rappresentante una delle opere dell'incisore ebanista Francesco Sasso dell'Accademia Liguistica di genova , vivente in quel periodo a Firenze.

La data della foto è il  1868, come da archivio cartaceo del Fondo delle  opere dell'incisore.

Fondo Rocchetti/Natalucci

Baccigalupo Gioacchino

 

Go to top